Spedizione gratuita con 21 box di Wafer Fioc. Scopri di più

Quale premietto scegliere per il proprio cane

2 Dicembre 2019
  • Alimenti e prodotti per cani e animali domestici

Se l’uso del premietto per addestrare il proprio cane nell’esecuzione di comportamenti o comandi semplici è una abitudine diffusa, la scelta del premietto adatto è più difficile.

Innanzitutto i tipi di premio si possono dividere in quattro categorie: i premi in piccole porzioni di cibo, le gratificazioni verbali, le coccole ed infine il gioco. Estrema libertà e personalizzazione possono essere applicate per ognuna di queste categorie in base al tipo di addestramento, alle abitudini e alle preferenze del cane. Il cibo costituisce la più forte delle gratificazioni e per questo la più utilizzata, ma è necessario scegliere attentamente gli snack e i bocconcini da utilizzare per evitare problemi legati all’alimentazione.

Come scegliere quindi il premietto in cibo più corretto?

Il bocconcino deve incontrare il gusto del cane, che lo deve apprezzare affinché questo sia di stimolo al compimento dell’esercizio. Poi non deve essere troppo grande anche per i cani di taglia grande, dato che in una sessione di addestramento i premietti dati al cane sono più di uno, la loro grandezza è importante per non saziare il cane, che potrebbe snobbare i pasti principali e quindi avere scompensi all’interno della dieta giornaliera. Per evitare quest’ultimo punto il bocconcino dovrebbe essere leggero: gustoso ma ipocalorico, per questo è bene verificare la composizione degli ingredienti scegliendo snack privi di zuccheri aggiunti, nocivi per i cani e senza sottoprodotti. Meglio ancora se la carne è del tutto assente all’interno del bocconcino per evitare una dose troppo consistente di proteine all’interno della dieta giornaliera. Altro motivo per preferire bocconcini privi di carne sono le allergie, perché molti cani sono allergici alla carne e agli additivi artificiali necessari per utilizzarle come ingrediente.

Il premietto deve inoltre essere digeribile, sia perché all’interno di una sessione di addestramento sono tanti i bocconcini somministrati al cane sia perché sono proprio i cuccioli a essere addestrati con più costanza e chiaramente hanno bisogno di qualcosa di appetitoso ma leggero e molto digeribile. Altra qualità da tenere presente è l’odore dello snack, che nel caso di addestramento in cui sono previste ricerche olfattive è molto importante per consentire al cane di eseguire l’esercizio e rintracciare facilmente il bocconcino.

Le varianti in commercio di snack e premietti sono tantissime ed è bene analizzarli attentamente perché siano più naturali e leggeri possibili. Tutti gli snack 2G Pet Food sono leggeri, non contengono zuccheri aggiunti oltre a quelli naturalmente contenuti nella frutta che caratterizza i diversi gusti. Non hanno additivi artificiali dato che non contengono conservati o aromi e utilizzano solo coloranti naturali. Non contengono sotto prodotti o carne, rendendoli adatti ai cani allergici e intolleranti. Sono disponibili tre linee diverse di gustosi Cookies: la linea classica con tre varianti: mela, mix di verdure e mix di frutta. La linea Herbs in tre proposte con salvia, rosmarino e basilico ciascuna con interessanti proprietà ed infine l’ultima nata, la linea Cookies Flakes altamente digeribile che abbina fiocchi di cereali a gustosi frutti: mirtillo yogurt e fiocchi di orzo, banana e fiocchi d’avena ed infine cocco e fiocchi di riso ideali per i cuccioli e per cani dalla digestione delicata.


Articolo realizzato a solo scopo informativo e basato sulla nostra esperienza. Le informazioni contenute non intendono e non devono in alcun modo sostituire il parere del Medico Veterinario.

Apple Cookies

Biscotti per cani con mela
7,10